Venerabile Confraternita di Misericordia di Fornacette

Conclusa la festa della Misericordia: grazie a tutti quelli che l’hanno resa possibile!

Si è conclusa ieri la festa annuale della Confraternita con una serata all’insegna della risata. Gli attori dell’Ada – Arsenale delle Apparizioni di Pisa si sono sfidati in un duello di improvvisazione teatrale che ha divertito un numeroso pubblico composto da adulti e bambini. La serata si è conclusa con l’estrazione dei biglietti della lotteria che vedeva in palio due mountain bike. La sera prima, invece, era stato il turno di “Sognarte”, uno spettacolo di acrobatica, tessuti e trapezio della scuola di circo Capovolta di Pontedera che ha mostrato numeri eccezionali divertendo i tantissimi bambini presenti, che hanno anche avuto la possibilità di truccarsi. La serata è stata interrotta da un commovente momento di preghiera, dopo il quale è stato osservato un lungo silenzio di riflessione.

“La Misericordia ha voluto onorare con questo gesto la giornata di preghiera per la pace in Medio Oriente voluta da Papa Francesco” spiega il Governatore Sergio Vanni. “Voglio ringraziare tutti coloro che sono intervenuti alla nostra festa, e gli sponsor e i volontari che l’hanno resa possibile. Il ricavato sarà utilizzato per le attività della Confraternita in modo da proseguire il lungo percorso di servizio che la Misericordia svolge in favore di Fornacette e dei suoi abitanti da più di un secolo”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERASognarte, lo spettacolo di acrobatica, tessuti e trapezio della scuola di circo Capovolta di Pontedera

Premio Carità e Amore 2013: protagonista il Gruppo Missioni Africa onlus

Meno clamore, ma non meno sostanza, quest’anno, al Premio Carità e Amore della Misericordia di Fornacette, giunto alla XXIV° edizione. Dopo la risonanza dell’anno scorso, in cui il riconoscimento fu consegnato alla famosa attrice Claudia Koll come fondatrice de “Le Opere del Padre”, quest’anno la Misericordia ha premiato una non meno meritevole realtà: la GMA Onlus – Gruppo Missioni Africa -, un organismo composto da laici volontari che persegue obiettivi di solidarietà mediante attività di cooperazione a sostegno dei processi di sviluppo nei villaggi più poveri ed emarginati dell’Africa, soprattutto Etiopia e Eritrea.

A ritirare il premio, in rappresentanza del GMA nazionale, una delegazione della sezione di Pisa presieduta da Patrizia Landucci. “Questo premio ci incoraggia a continuare a perseguire i nostri obiettivi” ha dichiarato la presidente della sezione provinciale. “Il GMA opera per l’autosviluppo mettendo al centro di tutto il villaggio e si organizza con viaggi e sedi in loco in modo da poter progettare interventi in accordo e di concerto con la popolazione, che risulta l’assoluta protagonista sia della programmazione che della realizzazione delle operazioni”.

“Il nostro Movimento è nato nel 1972 – continua la Landucci – ispirandosi al carisma del Beato Padre Lodovico Pavoni, fondatore della Congregazione dei Religiosi Pavoniani, e ancora oggi lo stesso spirito è rivolto prevalentemente ai bambini come futuro, ma anche anello più debole della società, e alle donne come fulcro del nucleo familiare e, spesso, anche pilastro delle attività produttive locali. L’acqua è la necessità maggiore che viene richiesta e la realizzazione di pozzi e acquedotti è l’intervento che più spesso ci troviamo a realizzare”. Patrizia Landucci ha mostrato al pubblico un interessante video sulla vita di queste popolazioni, la cui mortalità infantile supera addirittura il dieci per cento, sia per malattia che per fame. Acqua, infatti, significa sopravvivenza pura, ma anche igiene e fertilità della terra. La Landucci ha poi parlato dei viaggi organizzati in loco dal GMA e delle numerose sedi e attività presenti in tutto il territorio nazionale (quella di Pisa si trova in via Santo Stefano n. 2, tel. 050/564763, email: patrizia.landucci@gmail.com).

Alla premiazione erano presenti anche Mons. Enzo Lucchesini, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Pisa, che ha ricordato il valore della speranza che il Premio Carità e Amore mette ogni anno in risalto. “Spesso – ha dichiarato – quando si parla di problemi viene voglia di abbandonarsi allo sconforto, ma poi, guardando meglio, si notano realtà come queste, che ci fanno capire che la società sta finalmente prendendo coscienza che la globalizzazione deve aprirsi anche alla solidarietà”.

Dello stesso parere l’assessore provinciale Valter Picchi, che ha ricordato l’importanza di conoscere a fondo le realtà che ci sono accanto: “La provincia di Pisa è piccola – ha dichiarato – ma dimostra ogni giorno di avere un cuore grande e generoso”.

Del grande valore della carità ha parlato anche il Sindaco di Calcinaia, Lucia Ciampi, che ha definito il Premio Carità e Amore “una grande occasione di confronto con chi la solidarietà la vive e la pratica”.

Ha portato poi il saluto dell’intero Movimento delle Misericordie il consigliere nazionale dell’ente confederale Franco Fulceri, ex Governatore della Confraternita di Fornacette, che ha anche invitato i presenti ad aderire all’appello di una giornata di digiuno e preghiera per la pace in Medio Oriente lanciato per sabato prossimo da Papa Francesco.

Ha promesso, infine, il proprio impegno e quello dell’ente che rappresenta Donato Trenta, Segretario della Fondazione Pisa: “Trovo davvero splendido quello che riuscite a fare” ha dichiarato. “Dobbiamo ricordare che le persone che abbiamo visto in questo video, ma che vediamo anche in tv e sui giornali, sono esseri umani con gli stessi nostri sentimenti e diritti, ma sono nati solo in un posto diverso”.

La serata si è conclusa con la consegna del premio da parte del Governatore della Misericordia Sergio Vanni a Patrizia Landucci, che ha ricambiato offrendo in dono alla Confraternita il costume tradizionale delle donne africane.

La festa della Misericordia prosegue oggi con la serata dedicata ai Donatori di Sangue Fratres. Domani, invece, saranno i giochi i protagonisti: Luca&Eleonora, della scuola Proscaenium di Pisa, condurranno infatti una serata di quiz (ma non solo) di cui saranno concorrenti diverse associazioni ed enti locali.

Scarica il programma completo della festa che si concluderà l’8 settembre!

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cantafestival e Strapedalata: La Misericordia ieri ha animato Fornacette

E’ Michela Salvini la vincitrice della XVII° edizione del Cantafestival della Misericordia di Fornacette, la gara canora ormai conosciutissima nella provincia. La ventenne di Pisa, visibilmente emozionata, si è aggiudicata il premio con il brano “Notturno”, dopo otto anni di studio con la Maestra Alessandra Micheletti, e potrà ora incidere una demo presso uno studio di registrazione professionale. E’ la prima volta che la giovane partecipa al Cantafestival, ma non il primo concorso: Michela è infatti arrivata seconda al S. Ermete in Musica e terza al Golden Disc. La giovane proviene dalla Scuola Proscaenium di Pisa, dove studia anche danza. E dalla stessa scuola di teatro e musica provengono anche i due frizzanti presentatori, Luca&Eleonora, che anche quest’anno hanno divertito la platea con divertenti scenette e commenti sui partecipanti, sugli sponsor e sulla festa della Misericordia. A far loro da spalla, in ultimo, la vincitrice dell’edizione 2011, Paola Bivone, che ha incantato la platea con un brano inedito, mentre la sera prima ha partecipato anche Dunia Pisolesi, la vincitrice dell’edizione 2012.

A valutare i cantanti, quest’anno, sono state due giurie in due serate. Sabato, infatti, i cantanti si sono esibiti con una canzone esaminata da una giuria popolare, mentre ieri una seconda canzone è stata giudicata da cinque tecnici del settore ed è stata la somma dei due punteggi a decretare i tre finalisti. Il secondo e il terzo posto sono stati assegnati a due giovanissimi e preparatissimi cantanti, entrambi di tredici anni, Fabrizio Riccetti e Ilenia Suffredini, che hanno stupito il pubblico con la loro grinta e la potentissima voce.

Il Cantafestival è uno degli appuntamenti più attesi dei numerosi organizzati dalla Misericordia durante la tradizionale festa annuale che ieri ha visto lo svolgersi di un altro atteso appuntamento, la Strapedalata organizzata in collaborazione con la Fornacette Team Bike: più di 150 ciclisti amatoriali, cittadini, famiglie bambini hanno invaso le strade del Comune pedalando in compagnia per circa dieci chilometri, facendo solo una breve tappa davanti al palazzo comunale per un momento di ristoro. Hanno preso parte all’appuntamento anche alcuni rappresentanti dell’amministrazione del Comune, tra cui l’assessore alle Politiche Sociali, Francesco Sangiovanni. Tutti i partecipanti hanno avuto in omaggio dalla Misericordia una maglietta a ricordo dell’evento, che non sarà l’unico della festa annuale della Confraternita dedicato a chi ama le due ruote: sabato 7 settembre alle 16, infatti, sempre nel cartellone della manifestazione e in collaborazione con l’associazione ciclistica di Fornacette, è prevista la Gimkana in Mountain Bike nel piazzale antistante la Misericordia.

La festa continua domani con lo spettacolo teatrale “La valigia dell’attore” della compagnia teatrale della Misericordia “Incontriamoci a metà”, composta da attori normodotati e diversamente abili, mentre mercoledì 4 settembre sarà la volta di un altro attesissimo evento, il Premio Carità e Amore, giunto alla XXIV° edizione, che quest’anno sarà assegnato dalla Confraternita al Gruppo Missioni Africa Onlus, un’associazione che persegue obiettivi di solidarietà tra i popoli mediante attività di cooperazione a sostegno dei processi di sviluppo.

Scarica il programma completo!

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA