Venerabile Confraternita di Misericordia di Fornacette

Al via la festa annuale fino al 14 settembre!

La festa della Misericordia, evento ormai irrinunciabile per i fornacettesi, è cominciata sotto i migliori auspici. Quest’anno gli eventi sono più sobri e durante i giorni feriali non verranno organizzate serate di spettacolo. La scelta è stata fatta per favorire la contestuale festa per la Madonna del Buon Consiglio, ma questo non significa che il programma sarà meno interessante! Tra le novità più succulente di questa edizione, la possibilità di mangiare anche la pizza, oltre gli altri piatti e l’animazione per i bambini che si svolgerà per tutte le serate dalle 20 all’inizio degli spettacoli. I frati caldi dopo cena saranno invece un must, come ogni anno.

La festa ha preso ufficialmente il via venerdì 5 settembre con la prima serata del Cantafestival, giunto quest’anno alla sua XVIII° edizione. La finale è stata disputata domenica 7 ed ha visto la vittoria di Chantal Cupidi, ballerina 26enne di Santa maria a Monte che canta da soli 6 mesi.

Altro evento di punta sarà il Premio Carità e Amore, giunto alla sua XXV° edizione, che mercoledì 10 settembre sarà assegnato alla Cooperativa Ridere per Vivere – Toscana ONLUS per i sui progetti di clown-terapia portati avanti in Toscana in ospedali, scuole, centri per disabili e anziani. La Cooperativa Ridere per Vivere è nata nel 2004 e i suoi “Clown Dottori” operano per sdrammatizzare le pratiche sanitarie, mutare segno  alle  paure,   far  esprimere,   gestendole,   la  rabbia,  l’ansia e l’angoscia, regalando all’anziano o al bambino (e ai genitori che lo assistono) la gioia e la positività del riso e del divertimento. La serata avrà inizio direttamente alle 21.30 e saranno invitati il Sindaco e altre autorità politiche e religiose della zona.

Sono infine previsti appuntamenti diurni sportivi e ricreativi, come il pranzo per gli anziani (sabato 6), la cena dei Fratres, la Gimkana per i bambini o Bicincittà per chi vuole ritrovarsi, anche su due ruote. La festa si svolgerà alla sede della Misericordia dove ogni sera sarà aperta la fiera di beneficenza che proporrà i lavori creati dai ragazzi diversamente abili che frequentano i laboratori della Misericordia.

 

La Misericordia incontra Papa Francesco

Un’esperienza indimenticabile quella che i confratelli della Misericordia e Fratres, insieme a molti cittadini fornacettesi, hanno vissuto lo scorso 14 giugno all’Udienza con Papa Francesco dedicata alle Misericordie e ai Gruppi di Donatori di Sangue Fratres di tutta Italia. 83 persone, di cui 11 persone diversamente abili sono partiti la mattina prestissimo per incontrare il Santo Padre a mezzogiorno in una Piazza San Pietro gremitissima di volontari di Misericordia provenienti da tutto il territorio nazionale. Una giornata sicuramente faticosa, soprattutto per via del sole e del caldo, ma senz’altro ben riuscita.

Alcune persone diversamente abili di Fornacette hanno potuto stringere la mano e consegnare una lettere direttamente al Santo Padre, che ha dedicato loro un saluto speciale alla fine dell’udienza. Peccato che l’accesso non sia stato consentito a tutti. Al Papa i confratelli di Fornacette hanno anche consegnato una croce in legno completata con delle formelle che i ragazzi diversamente abili hanno disegnato durante i laboratori diurni (la foto è del Confratello Fabio Urbini della Misericordia di Pescara).

Casa Famiglia in vacanza a Igea Marina

Grandi ferie, anche quest’anno, per gli abitanti della Casa Famiglia Iacopo Passetti. I ragazzi, insieme a volontari, OSS ed educatrici hanno trascorso dal 21 al 28 giugno una settimana di relax a Igea Marina, vicino Rimini, godendo della bellezza e delle opportunità di divertimento offerte dalla costa romagnola. Tra le mete più apprezzate, senz’altro l’Italia in Miniatura e il Parco Oltremare, dove hanno potuto apprezzare gli spettacoli del delfinario. Per il resto i villeggianti hanno goduto delle spiagge durante il giorno e delle rigeneranti passeggiate la sera dopo cena.

Torna l'”Estate Insieme” ai diversamente abili

E’ partito il 9 giugno il progetto “Estate insieme” che da qualche anno Comune e Misericordia hanno iniziato ad organizzare in favore dei diversamente abili del territorio. Quest’anno le attività si svolgeranno per 24 ragazzi totali in 6 settimane, terminando il 25 luglio. Il progetto 2014 prevede un programma di “vita faunistica” con visite al Parco Preistorico di Peccioli, al Museo di Storia Naturale presso la Certosa di Calci, all’Acquario di Livorno, e due uscite dedicate al divertimento sulle spiagge della nostra costa. Il resto del tempo è dedicato ai laboratori, dove attraverso lavori manuali tutti possono esprimere liberamente la propria creatività.

La prima settimana ragazzi, educatori e volontari hanno trascorso tre interi giorni di vacanza alla Villa Meletro di Rivalto, un’esperienza entusiasmante e al tempo stesso molto significativa per alcune famiglie che non si erano mai distaccate dai propri figli per più di un giorno. La Misericordia desidera ringraziare la famiglia Testi, proprietaria della Villa, per la splendida ospitalità.

Le suore dell’Angola: “Grazie per la vostra donazione”

Un ringraziamento sentito quello delle Sorelle di Guardistallo dopo la donazione di 2mila euro in favore delle iniziative sostenute in Angola da parte della Misericordia di Fornacette durante la festa di S. Antonio Abate dello scorso gennaio. “Questa somma – si legge nelle lettera di ringraziamento – sarà probabilmente utilizzata per la realizzazione di una casa di accoglienza per permettere alle ragazze, che vivono in villaggi dove non c’è la scuola, di poter frequentare almeno la scuola primaria”.

Ogni anno, in gennaio, per la festa di S. Antonio Abate, la Misericordia si occupa di comprare e distribuire i panini benedetti ai membri della Comunità durante tutte le Messe della domenica. La lettera si conclude con un ringraziamento particolarmente sentito dalle Misericordie, nate 770 fa per onorare Dio con opere di carità vero il prossimo: “Se neppure un bicchiere d’acqua dato nel nome del Signore resterà senza ricompensa, quanto più il vostro impegno e la vostra generosità”.