[vc_row][vc_column][vc_empty_space][vc_column_text]Il telesoccorso è un servizio diretto ad assicurare il tempestivo allertamento dei soccorsi in caso di malore o necessità della persona beneficiaria. È diretto inoltre, laddove attivata la teleassistenza, a garantire una migliore qualità di vita nell’ambiente domestico e familiare, aumentando i livelli di sicurezza e diminuendo la percezione di isolamento.
Il servizio è rivolto agli abitanti della frazione di Fornacette e del Comune di Calcinaia che abbiano oltre 65 anni o che  si trovino in stato temporaneo o permanente di disabilità fisica, psichica, sensoriale o plurihandicap. E’ rivolto inoltre a persone in età adulta con cardiopatie in grado di avere sufficienti autonomie tali da poter comprendere e utilizzare in modo appropriato la tecnologia del telesoccorso-teleassistenza.

Come funziona:

Un dispositivo viene installato presso l’abitazione del beneficiario mediante collegamento dello stesso con la linea telefonica fissa. La centrale di telesoccorso viene attivata ogni qual volta il beneficiario, premendo il pulsante portatile, richiede aiuto.
Il sistema prevede la possibilità di una comunicazione audio identificativa del soggetto richiedente e del suo indirizzo e la possibilità di una comunicazione audio viva voce con l’interessato nelle immediate vicinanze dalla centralina locale fissa collegata con la linea telefonica fissa dell’abitazione dell’interessato

L’operatore della centrale di telesoccorso, ricevuta la chiamata, si accerta dell’identità del richiedente e provvede a visualizzare la scheda personale. Essendo installato un sistema di audio comunicazione in viva voce, provvede a mettersi in comunicazione con l’interessato accertandosi della veridicità dell’allarme e, in questo caso, dello stato di salute/necessità del beneficiario, attivando i soccorsi necessari e recandosi presso l’abitazione o  di un falso allarme, qualora la persona beneficiaria abbia premuto il pulsante portatile inavvertitamente.

Il servizio di telesoccorso prevede inoltre la teleassistenza, ossia telefonate programmate da parte degli operatori addetti per:

– lo svolgimento azioni preventive e correttive relative al corretto stato di funzionamento dei dispositivi di telesoccorso installati
– per l’accertamento, in condizioni ordinarie, delle condizioni, dello stato di salute e di benessere della persona beneficiaria
– trascorrere, mediante un colloquio telefonico col beneficiario, un tempo di compagnia volto a favorire il dialogo e la socializzazione e diminuire lo stato di isolamento sociale della persona beneficiaria.

Il servizio di telesoccorso prevede inoltre visite domiciliari periodiche da parte degli operatori addetti e servizi accessori/collegati di prossimità, secondo le necessità del beneficiario.

Al servizio si accede:

– In virtù  di una segnalazione da parte dei Servizi Sociali territoriali, per il tramite Comune, ASL, Società della Salute.
– In virtù di una richiesta privata del soggetto o del suo rappresentante legale o familiare.:

La richiesta, prima di essere accolta, è valutata dall’associazione al fine di verificare la sussistenza dei requisiti minimi di accesso inerenti l’ambito di applicabilità come precedentemente definito e, dai servizi pubblici, qualora il servizio sia convenzionato, in termini di appropriatezza e per quanto concerne l’eventuale disposizione alla compartecipazione alla spesa.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]